Wishlist
  • No products in the cart.
Back to top

Shop

Corriere dei Piccoli N. 24 1962 topo gigio spirù uggeri con inserto piccolissimi

11,90

1 disponibili

Descrizione

CORRIERE DEI PICCOLI 

N. 24 , anno LIV , 17 giugno 1962



CELEBRE E SUGGESTIVO GIORNALE PER RAGAZZI, CHE DETIENE ANCOR OGGI IL PRESTIGIOSO TITOLO DI TESTATA ITALIANA A FUMETTI PIU’ LONGEVA (USCI’ ININTERROTTAMENTE PER 88 ANNI, DAL 1908 AL 1995). NEL CORSO DELLA SUA LUNGA STORIA HA SAPUTO RINNOVARSI E RIVOLUZIONARSI PIU’ VOLTE NELLA GRAFICA, NELLA FILOSOFIA E NEI CONTENUTI, PER STARE AL PASSO COL FERMENTO DEI TEMPI ADEGUANDOSI ALLE NUOVE GENERAZIONI CHE SI AVVICENDAVANO E ALLE ACCELERAZIONI FRENETICHE ED INARRESTABILI DEL PROGRESSO CULTURALE ED UMANO. UNA DELLE FASI EDITORIALI QUALITATIVAMENTE MIGLIORI E PIU’ SIGNIFICATIVE E’ QUESTA A FORMATO LENZUOLO DEI PRIMISSIMI ANNI SESSANTA CON LA SVOLTA ZUCCONI-TRIBERTI CHE SUGGELLA L’ AVVENTO DEI COMICS VERI E PROPRI A NUVOLETTA/BALLONS (FINO AD ALLORA C’ERANO STATE SOLO SEMPLICI ILLUSTRAZIONI O LE VIGNETTE CON DIDASCALIA E TESTO PIU’ O MENO RIMATO), APRENDO GRADUALMENTE LE FRONTIERE ALLA DIROMPENTE BD FRANCO-BELGA E MISCELANDOLA SAPIENTEMENTE CON ECCELLENTI PROPOSTE DI AUTORI NAZIONALI GIA’ ABILI E VALIDISSIMI E CHE SI RIVELERANNO SUCCESSIVAMENTE IMMENSI, COME HUGO PRATT, ALDO DI GENNARO, MARIO UGGERI, GRAZIA NIDASIO, DINO BATTAGLIA E SERGIO TOPPI


ALBO SPILLATO GIGANTE (FORMATO CM.28,2×38,2 ) DI 32 PAGINE A COLORI E IN BIANCO E NERO 

I CONTENUTI DI QUESTO NUMERO :

COVER : Grazia Nidasio

all’ interno :

FUMETTI

– le nuove avventure di Lazzarino di Carlo Triberti e Iris De Paoli

– TOPO GIGIO in crociera  di Maria Perego e Dino Battaglia

– COL SASSO E COL FUOCO di Luigi Ugolini e Mario Uggeri

– I TRE MOSCHETTIERI (The King’s Musketeers)  di Arturo Del Castillo

– il diario di GIGI LA PESTE (Andy Capp) di Reg Smythe

– SPIRU’ E FANTASIO  (Spirou et Fantasio – Spirou et les Héritiers) di André Franquin

– Violante alla televisione  di Grazia Nidasio

– Storia della nazionale azzurra  di F.Astori e Mario Uggeri

– Arcibaldo e Petronilla (Bringing up father) di Geo McManus


RACCONTI :

– Stella 1001  di Mino Milani

– Il segreto del Colosseo  di Gianni Rodari

– Fine del Club dei Timidi  di Giana Anguissola


PRINCIPALI SERVIZI :

– La Repubblica dei ragazzi di Santa Marinella

– scuola : quiz per il terzo trimestre

– Daniela Gritti la piccola superstite della sciagura ferroviaria di Voghera in cui sono periti entrambi i suoi genitori

– le Frecce Tricolori


Inserto centrale incluso CORRIERE DEI PICCOLISSIMI n.24 con 

– Mio Mao (Felix the cat)

– Bibì e Bibò (Katzenjammer Kids)

– Mignolino, Clorofilla e il terribile Antracite (Chlorophylle)  di Raymond Macherot

http://www.bdoubliees.com/journaltintin/couvertures/t1079.jpg

CONDIZIONI BUONISSIME, GRAFFETTE OSSIDATE, PICCOLI SEGNETTI A BIRO NELLA PARTE DESTRA DELLA TESTATA DI COPERTINA, INSERTO CENTRALE INCLUSO

Il dopoguerra del Corrierino

Fu nel dopoguerra che il Corriere dei Piccoli entrò in crisi. In parte
pagò il coinvolgimento della testata maggiore, il “Corriere della Sera”,
nel regime fascista. Ma la ragione della crisi proveniva dagli anni
Trenta, da quando erano arrivati in Italia gli eroi americani (Flash Gordon, Cino e Franco, Mandrake
ecc.) che venivano pubblicati finalmente senza le novelline rimate. Il
vecchio Corriere dei Piccoli continuò invece a vivacchiare ancora nel
dopoguerra, puntando sui sempre validi Signor Bonaventura e Bibì e Bibò e
il Capitan Cocoricò. Continuavano ad essere pubblicati racconti e
romanzi a puntate. Molto accattivanti erano le belle figurine a tema da
incollare su cartoncino e ritagliare, per essere poi utilizzate come
economici soldatini. Ma tutto questo era troppo poco per rinverdire i
fasti dell’anteguerra.

La svolta si ebbe nel 1961, quando il nuovo direttore, Guglielmo Zucconi,
cambio la veste grafica del “supplemento settimanale del Corriere della
Sera”. Pur mantenendo il formato tradizionale la copertina divenne più
accattivante. Le vignette con le rime vennero del tutto abbandonate e i
contenuti furono rivolti a un pubblico meno infantile.

Ugo Pratt (ancora senza H) illustra le avventure di Ercole su testi di Vezio Melegari
Corriere dei Piccoli del 19 settembre 1965

(c) 1965, Corriere della Sera

Ugo Pratt (ancora senza H) illustra le avventure di Ercole su testi di Vezio Melegari<br />Corriere dei Piccoli del 19 settembre 1965<br /><i>(c) 1965, Corriere della Sera</i>” class=”standard” border=”0″ width=”200″></a></div>
<p>
<br />
Cominciarono a fare capolino i primi grandi autori come <a href=Hugo Pratt e Grazia Nidasio.

Grazia Nidasio illustra “Il dottor Oss”
particolare della copertina del Corriere dei Piccoli del 24 aprile 1966

(c) 1966, Corriere della Sera

Grazia Nidasio illustra "Il dottor Oss" <br />particolare della copertina del Corriere dei Piccoli del 24 aprile 1966<br /><i>(c) 1966, Corriere della Sera</i>” class=”standard” border=”0″ width=”200″></a></div>
<p>
</p>
<p>Molti fumetti vengono invece importati da oltralpe. Una pagina, di color<br />
 rosa come le pagine della “Gazzetta dello Sport”, viene assegnata allo<br />
sport (<i>Corrierino Sport</i>). Molta attenzione viene dedicata alla<br />
scuola, con la pubblicazione di cartine e di schede utili per le<br />
ricerche. E inoltre sono ideati giochi da incollare su cartoncino. Il 17<br />
 marzo del 1968 nasce il nuovo Corriere dei Piccoli. Il formato è<br />
ridotto in modo da essere più pratico e maneggevole. Ma non c’è nessuno<br />
scossone con il passato. <b>Carlo Triberti</b>, succeduto a Zucconi,<br />
rimane direttore responsabile, e le storie proseguono dai numeri<br />
precedenti. I fumetti sono soprattutto quelli della scuola<br />
belgo-francese.    </p>
<p><em>Résumé de l’ histoire : </em>Un jeune homme ”frais et beau” découvre en compagnie de la ravissante Colombe Tiredaile, le monde de Rêverose, où tout n’est que rêve et fantaisie. C’est joli, frais et trés poétique.</p>
<p><font style=

a richiesta disponiamo di moltissimi altri numeri e allegati singoli del Corriere Dei Piccoli e del Corriere Dei Ragazzi compresi tra gli anni 60 e gli anni 80

SONO GRADITE LE VOSTRE MANCOLISTE




Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Leggi di più sui cookie Informazioni sulla Privacy

Consenso fornito in data: id:

Informazioni sulla Privacy Leggi di più sui cookie
Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Dettagli cookie presenti su questo sito web

Al momento non utilizziamo cookie del tipo: Preferenze, Marketing, Altro