Wishlist
  • No products in the cart.
Back to top

Shop

X-Factor # 37 Inferno ! MARVEL comics original US X-MEN 1989 Simonson

3,95

1 disponibili

Descrizione

X-factor # n. 37 Marvel comics original

in lingua inglese

condizioni buonissime


LEGENDA STATO DI CONSERVAZIONE

condizioni ECCELLENTI (o anche EDICOLA e/o MAGAZZINO) = si intende un oggetto nuovo e perfetto oppure usato senza difetti e praticamente ancora come nuovo, tenendone per quest’ultimo caso in conto ovviamente la datazione ; corrisponde a un range di grading internazionale compreso tra 8,5 e 9,8 (non assegniamo punteggi superiori a 9,8 perchè trattasi di tipi ideali a ns avviso più teorici e scolastici che reali e concreti, ogni manufatto umano in natura ha una percentuale insita e congenita seppur infinitesimale di imperfezione)

condizioni OTTIME = oggetto nuovo (o talora anche usato ma maneggiato e conservato con molta cura) in cui non si riscontra alcun difetto rilevante e degno di nota, tutt’al più qualche minimo segno di lettura o di uso ; corrisponde a un range di grading internazionale compreso tra 7 e 8,5

condizioni BUONISSIME = oggetto usato (ed in taluni casi anche fondo di magazzino soggetto a piccole usure del tempo) con lievi imperfezioni e difetti poco vistosi, generalmente molto marginali ed appena percepibili ; corrisponde a un range di grading internazionale compreso tra 5,5 e 7

condizioni MOLTO BUONE = oggetto usato con imperfezioni vistose e difetti abbastanza spiccati, pur se non completamente invalidanti (generalmente specificati nel dettaglio alla voce CONDIZIONI nella parte inferiore della descrizione di ogni singolo oggetto); corrisponde a un range di grading internazionale compreso tra 4 e 5,5

condizioni PIU’ CHE BUONE / MEDIOCRI = oggetto usato con imperfezioni e difetti evidenti, smaccati, madornali ed invalidanti, assolutamente non collezionabile tuttavia idoneo per la semplice lettura o documentazione ; corrisponde a un range di grading internazionale inferiore a 4

per eventuali ulteriori dettagli aggiuntivi e specifici si prega di fare sempre riferimento alla voce CONDIZIONI nella parte inferiore della descrizione di ogni singolo oggetto

Forse non tutti sanno che gli albi dei comics americani – anche i più comuni – spesso esistono in due varianti, abbastanza simili ma non uguali : c’è la copia da NEWSSTAND (circuito edicole, noto anche nella accezione sincopata di Newstand) e quella da DIRECT MARKET (vendita diretta / circuito librerie o fumetterie, che a partire dalla bronze age diventa il canale di diffusione più comune)
Le due edizioni si differenziano e si distinguono per piccoli particolari presenti o meno in copertina.

Le copie di edicola sono distribuite nei chioschi e nei punti commerciali dei venditori di periodici, ma anche in negozi di alimentari, minimarket e convenience store come 7-Eleven, ecc.
Per l’invenduto di questo circuito c’è il reso, che funziona come da noi coi quotidiani e per alcuni settimanali a larga diffusione, strappando la copertina dalle copie invendute e restituendo solo quelle come prova di mancata vendita da stornare dai conti, e al contempo risparmiando all’ editore spese di corriere, di magazzino e di rottamazione (macero).
In tal proposito è presente nei credits interni degli albi una nota che sancisce il divieto di vendere albi senza copertina.
L’ascesa delle fumetterie (cominciata negli Stati Uniti a fine anni settanta) ha successivamente dato origine ad un nuovo mercato per i fumetti, chiamato Mercato Diretto.
Poiché le copie del Mercato Diretto erano vendute con un diverso sistema di regole / sconti che non prevedeva la possibilità del riaccredito del reso tramite le sole copertine, si rese ben presto necessaria una distinzione tra i prodotti destinati ai due diversi bacini di diffusione.
Il mercato diretto inizia nel 1979 quando il prezzo di vendita degli albi standard era 40 centesimi.
In questa rivoluzione commerciale la Marvel anticipò la concorrente DC di alcuni mesi.
All’inizio, nelle copie del mercato diretto, vendute tramite i negozi di fumetti, venne apposta una linea diagonale sopra al codice a barre (ma potevano esserci anche altre piccole differenze nella grafica di copertina, ad esempio nel riquadro in alto a sinistra con numero e prezzo).

Poco tempo dopo si cominciò a contraddistinguere le edizioni da fumetteria con l’immissione, al posto del codice a barre, di logo caratteristici, come la testolina di Spider-Man, il simbolo del pipistrello o slogan tipici del gruppo editoriale come “Who Watches the Watchmen?” o addirittura anche geroglifici (la stessa cosa si è verificata in Italia molti anni più tardi, possiamo citare ad esempio i casi ben noti dei numeri uno di Rat-Man Collection e di Berserk che nella versione per le edicole hanno il codice a barre,  mentre in quella per le fumetterie – che non avendo la possibilità del “reso” non necessitavano del codice a barre – c’era invece il famoso disegnino del “ragnetto” di Ortolani).


Successivamente (circa dal 1993) si è invece passati all’uso di due codici a barre distinti.

Data la grande diffusione dei comic shop in america, la maggioranza delle copie viene venduta su quel canale, pertanto l’edizione DM è sempre quella “regular” e più comune, con conseguente valutazione di mercato minore, salvo le ipotesi di casi assolutamente eccezionali ed ammesso che ve ne siano.

Nel collezionismo degli albi USA sono spesso ben quotate le copie autografate da autori importanti, che rientrano nella categoria S&N (Signed & Numbered / firmato e numerato) ,in cui spiccano – tra le altre – le pregiatissime limited edition della famosa fumetteria DFE (Dynamic Force Edition) che all’ epoca era specializzata a produrre e commerciare piccole (o medie) tirature di albi autografati, numerati e certificati, che erano richiestissime in tutto il mondo.


Informazioni aggiuntive

Peso 0.25 kg
Gruppo di supereroi

Stilo

Anno

Tipo

Casa Editrice

Fumettista

Lingua

Genere

Caratteristiche

Universo

Personaggio

Serie

Epoca

Grado di conservazione

Formato

You don't have permission to register