Wishlist
  • No products in the cart.
Back to top

Shop

paul campani MISTERIX N.10 IL TRENO FANTASMA edizioni Alpe 1971 joe porter

6,90

1 disponibili

Descrizione

MISTERIX N.10

IL TRENO FANTASMA

Edizioni Alpe, marzo 1971


SUPEREROE IN COSTUME DI AUTENTICA ORIGINE E PRODUZIONE ITALIANA MA CON IL PASSAPORTO DA ORIUNDO VALIDO ANCHE PER IL MERCATO ARGENTINO, S’ INTENDE NON QUELLO DELLA CARNE MA DEL FUMETTO CHE ALL’ EPOCA CONTAVA ANCORA QUALCOSA PRIMA CHE I GENERALI FACESSERO SPARIRE NEL NULLA ANCHE LUI 

SOPRANNOMINATO L’UOMO ATOMICO PER VIA DI UN INVEROSIMILE ACCROCCHIO CHE GLI FORNISCE I POTERI, MISTERIX – CON IL NOME TUTTOATTACCATO CHE FINIVA IN “X” ANTICIPANDO DI UN BUON DECENNIO LE MODE ED I DETTAMI CREATIVI DEGLI ANNI SESSANTA – FU REALIZZATO NEL 1946 DAL FUTURO SANTO PATRONO DEL SALONE DEI COMICS GIORGIO “MAX” MASSIMINO-GARNIER E DALL’ APPRENDISTA CAROSELLARO PAUL CAMPANI, UN CREATIVO MODENESE SCAMPATO PER QUALCHE INSPIEGABILE MIRACOLO ALLA SPIETATA FILIERA DEI SUINI E DELLE MACCHINE DA CORSA

QUESTA ACCATTIVANTE ED APPREZZABILE VERSIONE IN GRANDE FORMATO EDITA DALLA ALPE NEI PRIMISSIMI ANNI SETTANTA RIPRENDE QUELLA PUR RIMANEGGIATA E RIMONTATA CHE ERA STATA PUBBLICATA SUL GIORNALINO DI CUCCIOLO QUALCHE ANNO PRIMA

John Smith (nome molto fantasioso) crea un congegno atomico in grado di emettere raggi d’energia, e lo attacca alla cintura di una tuta rossa (inizialmente blu), che ricorda molto da vicino le armature di certi eroi tecnologici moderni, in particolare Iron Man. In alcuni episodi è perfino in grado di volare, cosa che poi viene dimenticata, o forse scartata. Negli ultimi episodi della serie, comunque, il congegno atomico non veniva più usato (forse si era guastato definitivamente), e rimaneva solo la tuta a farlo somigliare ad un “super”.

in appendice vi sono due storie western con protagonista il personaggio di JOE PORTER :  BLACK BART IL SOLITARIO – LA MORTE CAMBIA FACCIA !   (di Armando Bonato)             

ALBO IN CONDIZIONI BUONISSIME, usura in costola

Misterix, noto anche come l’Uomo Atomico , è un supereroe nostrano, pioniere di un genere fumettistico che in Italia, nella prima metà del secolo scorso, non conosceva ancora l’egemonia dei colossi Marvel e DC. 

Paul Campani e il soggettista Max Massimino Garnier, suo collaboratore in moltissime occasioni, lo crearono nel lontano 1946. Personaggio a metà strada tra la fantascienza e lo spionaggio, che avrebbe avuto diverse incarnazioni editoriali giungendo fino ai primi anni settanta prima di scomparire del tutto dalle edicole. Misterix era già pubblicato in Argentina, e lì proseguì a lungo la sua avventura editoriale, con l’apporto ai testi di Alberto Ongaro.

 


Perché ricordare Misterix? Perché sicuramente fu uno dei primi supereroi, propriamente detti, di matrice italiana. Quel nome, che a noi bambini creava un po’ di confusione… Mister X o Mistèrix? Riscoprirlo oggi accredita la seconda ipotesi, ma è probabile che il gioco di parole fosse voluto dall’autore. Misterix era un personaggio i cui poteri (invulnerabilità e una forza erculea) erano dovuti a una tuta metallica di sua invenzione. Una sorta di scafandro rosso (inizialmente blu) che lasciava scoperto il viso (nessuna identità segreta, quindi) e fungeva da esoscheletro, rendendolo inarrestabile come un carro armato. Suo principale nemico, il gangster Takos.

E’ interessante notare i punti in comune tra Misterix e un eroe dalla popolarità oggi planetaria come il marvelliano Iron Man. Entrambi devono il loro potere a una sorta di armatura, ed entrambi possono essere considerati come il risultato della fusione tra uomo e macchina. Fonte della forza di Misterix era il dispositivo atomico inserito nella fibbia della sua cintura. Posto infausto dove nascondere il proprio tallone di Achille. Infatti, particolare costante e grottesco delle sue avventure, consisteva nel fatto che il dispositivo, sorgente del potere, finisse regolarmente fracassato, lasciandolo senza forze, inerme e costretto a cavarsi d’impiccio senza alcun aiuto tecnologico. Memorabile (almeno per il sottoscritto, bambino davanti alle pagine degli albi in questione) la sequenza in cui il crudele Takos, già alla mercé del suo avversario superforte, cadeva all’indietro colpendo con un calcio la cintura dell’eroe, spaccando il congegno e mandando in palla l’armatura. L’eroe ci restava ovviamente malissimo, con gli occhi bassi e “pensava” sempre qualcosa come “Sono fregato!”. E gli si poteva ben credere.

Un’ingenuità narrativa che si ripeteva praticamente in ogni episodio, quasi si volesse rammentare ai giovani lettori che i supereroi nella realtà non esistono. O che se anche esistessero, non potrebbero sfuggire al senso del ridicolo e alla propria umanità. Oggi praticamente dimenticato nel paese che gli ha dato i natali, Misterix è stato ed è un personaggio seminale, che racchiude in sé molti degli elementi che nei decenni a venire si sarebbero evoluti, generando una una pletora di supereroi più complessi, violenti, e… con superproblemi.

I
TEMPI IN CUI VIVIAMO SONO SEMPRE PIU’ DURI, E ANCHE SOPRAVVIVERE SU
EBAY STA DIVENTANDO OGNI GIORNO PIU’ DIFFICILE.  SE VOLETE CONTINUARE A
DELIZIARVI O INFURIARVI LEGGENDO E USUFRUENDO DELLE NOSTRE ATIPICHE ED
INCONVENZIONALI INSERZIONI, VISTO CHE NON COMPRATE MAI NULLA, AIUTATECI
ALMENO CON IL VOSTRO APPOGGIO E IL VOSTRO SOSTEGNO, PER UNA VOLTA
TANGIBILE E COMMENSURABILE. ACCETTIAMO OGNI FORMA DI CONTRIBUTO E
SOVVENZIONE, AL LIMITE ANCHE DANARO, MA VANNO BENE PURE PROSCIUTTI,
FORMAGGI, SIGARETTE, BUONI PASTO, BIGLIETTI DEL TRAM,  LIQUORI ,
POLLAME E ORTAGGI.






Informazioni aggiuntive

Edizione/Ristampa

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

You don't have permission to register