Wishlist
  • No products in the cart.
Back to top

Shop

hector malot SENZA FAMIGLIA il bambino REMI e il cane CAPI romanzo REMI' REMÍ

8,90

1 disponibili

Categoria:

Descrizione

Hector Henri Malot

SENZA FAMIGLIA

il bambino Remi e il cane Capi

illustrato con le immagini del lungometraggio animato REMI’ – SENZA FAMIGLIA

Chibikko Remi to meiken Capi

Remigio – Senza famiglia

Little Remi and Famous Dog


testo di Mario Leocata

SENZA FAMIGLIA

sans famille

without family / nobody’s boy

sin familia

heimatlos – das findelkind


ANCORA IL FAMIGERATO ROMANZO DI HENRI MALOT DEL 1878 CHE HA ISPIRATO E DATO LUOGO ALLA STUCCHEVOLE SAGA DI REMI, MA NON SI TRATTA DELLA SOLITA VERSIONE MAINSTREAM ORPELLATA CON LE IMMAGINI DELLA SERIE DI CARTONI ANIMATI DELLA TOKYO MOVIE SHINSHA DI FINE ANNI SETTANTA (IRRIMEDIABILMENTE SOTTO CONTRATTO CON L’ AZIENDA PARASTATALE ERI), BENSI’ DELL’ EDIZIONE MONDADORI CHE PER AGGIRARE LO SFRUTTAMENTO INDEBITO DEI DIRITTI DEL PERSONAGGIO CHE SPOPOLAVA A QUEI TEMPI IN TV, RIESUMO’ CINICAMENTE QUELLE DELLA VECCHIA PELLICOLA CINEMATOGRAFICA GIAPPONESE (SEMPRE A CARTONI ANIMATI) DIRETTA NEL 1970 DA YUGO SERIKAWA, UN LUNGOMETRAGGIO USCITO A SUO TEMPO IN ITALIA CON L’ORIGINALISSIMO ED INEQUIVOCABILE TITOLO DI REMI’ – SENZA FAMIGLIA , CHE NON DAVA IL MINIMO SCAMPO AI POVERI DISGRAZIATI CHE ERANO COSTRETTI LORO MALGRADO AD ANDARE AD ASSISTERE ALLA PROIEZIONE PER NON RISCHIARE DI RIMANERE A CASA A FARE FIGLI TOSSICI, DELINQUENTI, PERVERTITI O COMUNISTI

TRA ROMANZO, FILM E SERIE TV E’ COMUNQUE TUTTO DRAMMATICAMENTE QUASI IDENTICO, AD ECCEZIONE DEL VOLUMINOSO CANE SAN BERNARDO CAPI CHE QUI LA FA DA PADRONE E SPESSO E’ ADDIRITTURA LUI A METTERE IL GUINZAGLIO AL TROVATELLO E LA MUSERUOLA A VITALI, PER POTERSI SBRONZARE INDISTURBATO ALL’ OSTERIA INSIEME ALL’ INDISPONENTE PAPPAGALLO BEPPE


DOPO AVER SONNECCHIATO TRA LA POLVERE E GLI ACARI NEGLI SCAFFALI DELLE BIBLIOTECHE COME CELLULA LETTERARIA DORMIENTE PER UN CENTINAIO DI ANNI , QUESTA INCRESCIOSA OPERA NARRATIVA CHE HA TORMENTATO IN TUTTO IL GLOBO LA SERENITA’ DELL’ INFANZIA DI PARECCHIE GENERAZIONI , SI E’ RIATTIVATA IMPROVVISAMENTE ALLA FINE DEGLI ANNI SETTANTA ED E’ STATA LA CAUSA PATOGENA SCATENANTE DELLA TRAGEDIA SOCIALE ISPIRATA APPUNTO A QUESTO PATETICO ED OPPRIMENTE TORMENTONE CON PROTAGONISTA IL PICCOLO, TENERO, INGENUO E POCO SVEGLIO FIGLIO DI N.N. REMIGIO , MA PIU’ NOTO UNIVERSALMENTE COL NOME DI BATTAGLIA DI REMI’ , CHE GIA’ DA PICCOLO SE NE VA IN GIRO CON UNO E A VOLTE ADDIRITTURA TRE BASTARDI PULCIOSI ED UNA OSCENA E ODIOSA SCIMMIETTA SULLA SPALLA IN ATTESA DI POTERSENE PRENDERE UN’ ALTRA PIU’ GRANDE, PESANTE E BURROUGHSIANA QUANDO SARA’ UN PO’ PIU’ GRANDE 

Se per certe persone privilegiate dalla fortuna e dalla sorte, come lapo elkann, falco nathan briatore, paris hilton , emanuele filiberto o geronimo la russa, la vita è un’ autostrada sempre sgombra, scorrevole e in discesa, per molte altre è un aspro, ingrato e ripido sentiero in salita che sembra non finire mai, e alla fine solo uno su mille ce la fa, come ci insegnano Morandi e il mitico Villa. 

Figuriamoci per un bambino povero e sventurato come Remi, subito disperso in sala parto appena nato , dimenticato in fasce in una incubatrice  fuori servizio e abbandonato lì come un kleenex usato in un parcheggio per lo scambio delle coppie, poi mai più reclamato da nessuno allo sportello per i rifiuti speciali ospedalieri smarriti, come deve essere stato difficoltoso e ostico il cammino della crescita con una partenza così svantaggiata e ad handicap

Ma la giustizia delle fiabe , al contrario di quella della realtà, è grande e misericordiosa ,e dopo vari anni di patimenti, umiliazioni, soprusi di ogni genere, infinite peripezie tra servizi sociali , sert , caritas, ufficio immigrazione e igiene mentale, la jella finalmente finirà,  e il piccolo orfano trovatello crescendo troverà , oltre a due cose rotondeggianti sempre più gonfie sotto al pube, anche le sue origini e le sue radici, potendo infine conoscere, coltivare e rinvigorire il proprio albero genealogico per affiancarlo al tronco che gli sta germogliando in mezzo alle gambe, e che gli darà energia e motivazione per ottenere il benevolo conforto di una dolce e graziosa fanciulla facendo prima colpo su di lei per poi dargliene due e poi tre e poi quattro e via via perentoriamente fino ad inchiappettarla senza ritegno 

: Trama :.

Remigio, un trovatello allevato da una povera donna, Mamma Barberine, viene venduto dall’avido marito di questa a un vecchio attore girovago, Vitali. Il ragazzo accompagnato dal fido cane Capi, si adatta di buon grado alla vita errabonda, perché spera di ritrovare la sua vera madre, alla quale venne misteriosamente rapito appena nato. Morto il vecchio Vitali, Remigio e Capi proseguono da soli il loro viaggio vivendo dei proventi degli spettacoli nei quali si esibiscono sulle piazze delle città che attraversano. Riconosciuto come figlio di una ricca vedova, grazie a una catenina che egli porta al collo dalla nascita, Remigio è rapito dal cognato della donna, il quale vede svanire con il ritrovamento del ragazzo le sue possibilità di ereditarne le cospicue fortune. Con l’aiuto del fido Capi, Remigio riesce a fuggire dalla prigione nella quale è stato rinchiuso, e a raggiungere la madre. Qualche tempo dopo, egli parte a bordo di una lussuosa carrozza per recarsi a ricompensare la vecchia Mamma Barberine, che lo aveva allevato con amore.

Versione letteraria illustrata con le immagini del film d’ animazione “Remigio – Senza Famiglia” .

REMI

Remì

CARTONATO, ARNOLDO MONDADORI EDITORE, prima edizione, novembre 1979, 192 PAGINE A COLORI, FORMATO cm. 19,4×24,4

CONDIZIONI MOLTO BUONE, consunzioni nelle punte degli angoli di copertina, piccola raschiatura sul prezzo in quarta di copertina

POVERINI I BAMBINI POVERI

Sono poveri
i bambini poveri ;
sono poveri ,
poverini.
Sono poveri , poverini, i bambini poveri.
Poverini i bambini poveri :
sono poveri , poverini.
Poveri bambini poveri .
Sono poveri i bambini poveri , poverini .
Poverini i bambini poveri , poverini .
Poveri bambini poveri poverini
Sono poverini i poveri bambini.
Poverini poveri bambini poveri
poverini piccolini
piccoli piccini poverini
piccolini i bambini poverini.
Poveri poveri poverini piccolini .
Poveri bambini
poverini poverini piccolini
sono solo dei bambini .



poesia di : Anonimo Sfortunato , 1929

SE IL LESSICO E’ AGONIZZANTE,
SALVIAMO IL MONDO DALLE TENEBRE CON LA LUCE DEL VOCABOLARIO E
CATECHIZZIAMOCI A VICENDA. 
SPRECATE ANCHE VOI GLI AGGETTIVI E I SOSTANTIVI INSIEME A NOI
: SONO TUTTI GRATIS E NON COSTANO NULLA,
SEMPRE REPERIBILI PRATICAMENTE OVUNQUE, ECOLOGICI E RICICLABILI, BUONI
PER QUALSIASI CLIMA E
STAGIONE, APPETITOSI E FACILMENTE DIGERIBILI, DISPONIBILI IN TUTTE LE
TAGLIE , MODELLI E COLORI.

MANDATELI IN REGALO AI VOSTRI AMICI E AI
VOSTRI PARENTI, DESTINATELI NELLA VOSTRA DICHIARAZIONE DEI REDDITI AL
POSTO DELL’ OTTO PER MILLE, POTETE ADOPERARLI ANCHE IN BAGNO INVECE
DELLA CARTA IGIENICA, USATELI PER FARE LA CARITA’ AI LAVAVETRI, AGLI
ZINGARI E AI BARBONI, ANCHE A VOSTRA MOGLIE/MARITO E ALLA VOSTRA
RAGAZZA/O PER SAN VALENTINO FATEGLIENE UN BEL MAZZO COSI’, SE QUALCHE
INFELICE COI NERVI ESAUSTI E LOGORI AL SEMAFORO VI SUONA IL CLACSON, VI
OFFENDE E VI MALEDICE AIUTATELO A RITROVARE IL GIUSTO EQUILIBRIO E LA
DIMENSIONE OTTIMALE DI REALTA’ ATTRAVERSO LA SCELTA E IL SUGGERIMENTO
DEGLI AGGETTIVI PIU’ GIUSTI, CONSONI ED APPROPRIATI . GARIBALDI E CAVOUR
HANNO FATTO L’ ITALIA, POI ALBERTO MANZI E GIANNI IPPOLITI HANNO FATTO
GLI ITALIANI INSEGNANDO LORO CON PAZIENZA A LEGGERE, SCRIVERE E FARE DI
CONTO, ADESSO CHE LA NOSTRA NAZIONE  E’ ORMAI (QUASI) DEL TUTTO
ALFABETIZZATA,
AGGETTIVIZZIAMOLA !!!

I
TEMPI IN CUI VIVIAMO SONO SEMPRE PIU’ DURI, E ANCHE SOPRAVVIVERE SU
EBAY STA DIVENTANDO OGNI GIORNO PIU’ DIFFICILE.  SE VOLETE CONTINUARE A
DELIZIARVI O INFURIARVI LEGGENDO E USUFRUENDO DELLE NOSTRE ATIPICHE ED
INCONVENZIONALI INSERZIONI, VISTO CHE NON COMPRATE MAI NULLA, AIUTATECI
ALMENO CON IL VOSTRO APPOGGIO E IL VOSTRO SOSTEGNO, PER UNA VOLTA
TANGIBILE E COMMENSURABILE. ACCETTIAMO OGNI FORMA DI CONTRIBUTO E
SOVVENZIONE, AL LIMITE ANCHE DANARO, MA VANNO BENE PURE PROSCIUTTI,
FORMAGGI, SIGARETTE, BUONI PASTO, BIGLIETTI DEL TRAM,  LIQUORI ,
POLLAME E ORTAGGI.




Informazioni aggiuntive

Formato

Anno di pubblicazione

Genere

Soggetto

Caratteristiche particolari

Edizione

Lingua

Soggetto 2

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

You don't have permission to register